canto dei pellegrini
inno del SANTUARIO DI BONORA

ASCOLTA

 

1. Noi siam figli di Maria
che con canti e con preghiere,
in devote e liete schiere,
siam saliti a Montefiore.

RIT. Noi cantiam con santa gioia
        la canzone la più bella:
       "Ave, ave, Maria Stella,
        nostra guida e nostro amor.


2.
Di buon'ora siam partiti,
non ci stanca l'aspra via
pellegrini di Maria
nel Suo nome e nel Suo ardor.

3. Col desio che il cor ne accende,
siam saliti al Sacro Monte
per chinar la nostra fronte,
per offrir i nostri cuor.

4. Qua una voce ci ha chiamati
alla Cella di Bonora,
ove ha il trono una Signora,
ch'è la Madre del Signor.

5. Oh! Vision di Paradiso!
Tiene in braccio un Pargoletto
e lo stringe forte al petto:
è il ritratto dell'Amor.

6. Un Amor senza confine
si rivela in quello sguardo,
che ferisce come un dardo,
che lenisce ogni dolor.

7. Nella piccola Celletta,
nel silenzio solitario,
quante volte il buon Terziario
i suoi canti alati avrà

 

8. Avrà pianto, avrà cantato,
ma anche oggi come allora,
alla Cella di Bonora
sempre il canto echeggerà

RIT. Noi cantiam con santa gioia
        la canzone la più bella:
       "Ave, ave, Maria Stella,
        nostra guida e nostro amor.
       Ave, ave, ave Maria.
       Ave, ave, ave Maria".

 

Home Page